Unioni Civili in Italia 0/5 (4)

famiglia

Il disegno sulle Unioni Civili in Italia

In questi giorni sta diventando sempre più accesa la discussione sulle unioni civili nel Parlamento Italiano. Escludendo le polemiche e le diatribe tra i vari partiti, è importante comprendere quali siano gli aspetti principali di questa proposta.

Il dibattito in aula è previsto per il 28 gennaio, ma è importante capire quali siano le caratteristiche fondanti del DDL.

La composizione del DDL a livello giuridico

In primo luogo, questo disegno di legge è composto da ben 23 articoli, i quali hanno lo scopo di inserire nella Costituzione Italiana il concetto d’unione civile tra persone del medesimo sesso, in aggiunta al principio della famiglia presente nell’Articolo 2 della Costituzione.

Questo tipo di unione è considerato diverso dall’istituzione matrimoniale, ma ne equipara i diritti.

I Diritti e i Doveri previsti nelle Unioni

Le unioni civili prevedono l’obbligo di fedeltà e compartecipazione tra i due coniugi e il dovere all’assistenza materiale e morale del proprio partner.

L’unico modo per interrompere questo tipo di relazione dal punta di vista giuridico è il divorzio. Un aspetto molto controverso e criticato da parte delle formazioni parlamentari più moderate è la questione dei figli.

Secondo l’attuale DDL è previsto un processo graduale d’adozione del figlio del coniuge, ovvero la step-child adoption. Non è prevista l’adozione d’altri figli esterni alla coppia o la gestazione mediante alcune pratiche come l’utero in affitto.

Le diverse posizioni dei partiti in merito al DDL

Allo stato attuale sembra che il Partito Democratico sia pienamente unanime nel accettare positivamente il disegno di legge.

La senatrice Cirinnà ha dichiarato “Dopo questo voto l’approvazione della legge è più vicina, rimangono posizioni diverse sulla adozione del figlio del partner, abbiamo una settimana per trovare un accordo”.

Ci sono stati molti dubbi e posizioni contrarie alla questione delle adozioni da parte di molti membri dell’opposizione come Renato Brunetta e Maurizio Gasparri.

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Sito di aggiornamento / informazione giuridica

Contenuto

Please rate this

Leave a comment