Maltrattamenti animali, profili penali 3.5/5 (1)

maltrattamenti animali

Maltrattamento sugli animali, come fare denuncia
La legge 109 del 2004 prevede pene precise per il maltrattamento degli animali. Ecco come comportarsi

Il maltrattamento degli animali, compreso il loro abbandono, non è soltanto un gesto che scuote le coscienze ma soprattutto un reato. Lo stabilisce la legge 109 del 2004 che contiene precise disposizioni sul divieto di violenza contro gli animali, oltre che l’impiego degli stessi in combattimenti clandestini o in competizioni non autorizzate.

Ma cosa succede materialmente quando qualcuno di noi assiste ad un maltrattamento e vuole denunciarlo ?

La segnalazione può arrivare da chiunque, sia un privato cittadino che un’associazione.

Potranno rivolgersi a Carabinieri, Polizia di Stato, Guardia di Finanza, Corpo Forestale, Vigili Urbani o qualunque altro organo di Polizia Giudiziaria segnalando uno dei casi previsti dalla nuova legge.

Ma presso molti comuni italiani è stato anche istituito lo Sportello per i diritti degli animali, aperto al pubblico per informazioni e segnalazioni. Inoltre la LAV potrà fornire risposte e sostegno alle segnalazioni (telefonando allo 06 4461325).

Funziona efficacemente ad esempio quando, in estate, si verificano sempre più spesso casi di animali abbandonati che secondo le ultime stime sono ogni ano almeno 100 mila cani e 50mila gatti.

È bene ricordare che l’abbandono è un reato punito dal Codice penale in base all’articolo 1 comma 3 della Legge 189/2004: “Chiunque abbandona animali domestici o che abbiano acquisito abitudini della cattività è punito con l’arresto fino ad un anno o con l’ammenda da 1.000 a 10.000 euro”.

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Sito di aggiornamento / informazione giuridica

Contenuto

avvocato mobbing, studio legaleavvocati – cittadinanza

Please rate this

Leave a comment